Vacanza studio a Barcellona

Dal 30 Giugno al 24 Agosto 2019  – Arrivo Domenica/ rientro Sabato

Età: 12/17 anni

 

Ricca ed elegante metropoli bilingue (Catalano-Castigliano), paradiso dei giovani, rifugio di moltissimi artisti, è uno dei luoghi più dinamici del mondo. In molti casi ha scavalcato Londra nell’immaginario giovanile per le opportunità che offre: divertimento, cucina, shopping, la Città Vecchia e le opere di Gaudì.

LA SCUOLA:

Le lezioni si terranno presso Campus of the Polytechnic University of Catalonia, nella ridente località di Castelldefels, a soli 20 minuti dal centro di Barcellona, e a circa 10 minuti dalla spiaggia. Il Campus dispone di stanze grandi e luminose, oltre a un ampio giardino, impianti sportivi, sala da pranzo e numerosi spazi comuni.

LA SISTEMAZIONE in College:

Camera singola o doppia con trattamento di pensione completa presso la mensa del college e pranzo al sacco nei giorni di escursione.

IL PROGRAMMA ACCADEMICO:

  • 15 ore di lezioni settimanali (lun-ven) in classi internazionali;
  • Docenti madrelingua abilitati all’insegnamento per studenti stranieri;
  • test d’ingresso;
  • materiale didattico;
  • Certificato di frequenza valido per il credito formativo.

IL PROGRAMMA RICREATIVO:

  • 1 escursione di un’intera giornata a Sitges o Tarragona;
  • 2 escursione di mezza giornata a Park Güell, Tibidabo Amusement Park, Pueblo españo;
  • attività serali come Welcome party, cinema night, karaoke, pizza party, talent show, quiz night;
  • pomeriggi con sport, attività ricreative e visite locali.

Il programma ricreativo è indicativo e come tale verrà riconfermato in loco all’arrivo.

Qualche informazione in più in merito alla tua vacanza studio a Valencia:

LA CITTA’:

La ricca ed elegante metropoli bilingue Barcellona (Catalano-Castigliano) è la capitale mondiale dell’architettura modernista, paradiso dei giovani, rifugio di moltissimi artisti, una città che ha saputo trasformarsi in uno dei luoghi più dinamici del mondo.

Seconda città della Spagna, rivaleggia con Madrid come capitale intellettuale ed economica del paese. In molti casi ha scavalcato Londra nell’immaginario giovanile, per le opportunità che offre, il divertimento, la cucina, lo shopping, la bellezza gotica della Città Vecchia, le opere visitatissime del famoso architetto Antonio Gaudì, le forme surreali e colorate di Joan Mirò.

Sempre più persone scelgono la metropoli catalana per viverci dopo averla visitata. Tra questi un nutrito gruppo di artisti, creativi, giovani imprenditori provenienti da tutto il mondo, con una bella presenza di italiani in un “melting pot” culturale assolutamente suggestivo e attraente.

Vivace tutto l’anno, la capitale catalana è una città gaudente che offre il massimo in fatto di arte, cibo, moda, stile, musica e divertimento, I tanti musei, i teatri, le gallerie e i ristoranti sono considerati di altissima qualità.

Per ulteriori informazioni turistiche clicca qui.

IL CLIMA:

Il clima di Barcellona è mediterraneo, con inverni miti e relativamente piovosi, ed estati calde e soleggiate.

La posizione della città sulla costa orientale della Spagna fa sì che le piogge non siano abbondanti, perché il flusso perturbato atlantico viene da ovest, quindi le perturbazioni quando arrivano hanno già scaricato parte dell’umidità sulle regioni interne: per questo motivo gli abitanti della Catalogna centro-meridionale sono abituati a ridurre il consumo d’acqua. Comunque le piogge sono più frequenti in autunno e in primavera, cioè nelle stagioni in cui sono più frequenti le correnti meridionali, che possono portare l’umidità dal mare con una maggiore facilità. In un anno cadono 620 millimetri di pioggia, con un massimo di 100 millimetri ad ottobre, quando piove mediamente per 7 giorni. Luglio è il mese più secco, con appena 20 millimetri; in estate le piogge sono rare, però ogni tanto possono scoppiare dei temporali pomeridiani, che si formano nelle zone interne e poi sconfinano verso la costa.

L’inverno, da dicembre a febbraio, è mite, anche se si possono verificare diverse situazioni meteorologiche. Quando prevale l’alta pressione delle Azzorre, si possono avere diverse giornate miti e soleggiate, con massime sui 15 gradi. D’altro canto, le perturbazioni atlantiche possono portare per qualche giorno nuvole e piogge. A volte si può verificare anche qualche giornata fredda e ventosa, in cui giunge l’aria fredda dall’Europa orientale: in questi casi può persino nevicare nelle alture alle spalle della città (ad esempio al Tibidabo). Le punte di freddo a Barcellona non sono particolarmente basse: in genere si scende intorno allo zero o di 1/2 gradi al di sotto nelle notti più fredde. Solo nel gennaio 1985, storico inverno in varie regioni d’Europa, si scese fino a -7 °C.

L’estate, da metà giugno ad agosto, è calda e soleggiata, con temperature massime vicine ai 30 gradi; l’umidità dell’aria rende il caldo afoso, ma le brezze lo rendono più sopportabile. La città è abbastanza protetta dalle ondate di caldo rovente che possono interessare altre zone della Spagna, però non si può escludere qualche giornata particolarmente calda, con punte di 35/36 gradi.

Le stagioni intermedie, primavera e autunno, sono miti e relativamente piovose; non mancano però le giornate soleggiate.

Il soleggiamento a Barcellona non è mai pessimo, perché qualche giornata di sole si può presentare tutto l’anno, però è migliore, come accade in genere nei climi mediterranei, in tarda primavera e in estate, in particolare da maggio ad agosto, quando prevalgono le giornate soleggiate. Mediamente, si passa dalle 4,5 ore di sole al giorno di dicembre alle 10 di luglio.

Per saperne di più clicca qui.

LA MONETA:

La Spagna è membro dell’Unione Europea e la valuta ufficiale è l’Euro.