Chi può partecipare - YouLanguage

Chi può partecipare

IDENTIKIT DI UN EXCHANGE STUDENT:

  • ha 15 anni compiuti (14 per il Canada) al momento della partenza e non più di 19 al rientro;
  • è iscritto ad una scuola superiore italiana, di qualsiasi indirizzo di studio, anche per l’anno da trascorrere all’estero;
  • ha una buona conoscenza della lingua inglese (Non indispensabile per il programma in Canada);
  • ha voglia di mettersi in gioco;
  • è in grado di adattarsi a diverse situazioni;
  • è maturo, flessibile e curioso verso altre culture;
  • è autonomo e ha una buona capacità di adattamento;
  • ha una buona media scolastica;
  • ha voglia di vivere un’esperienza unica!

  

 

L’esperienza della scuola superiore sarà un periodo che ricorderai per tutta la vita. Questi sono gli anni durante i quali la nostra mente è maggiormente aperta all’apprendimento, si sviluppano le nostre passioni, vogliamo sperimentare cose nuove, siamo liberi da legami e condizionamenti e possiamo fare le prove generali per plasmare il nostro futuro.

E’ importante quindi sfruttare bene questi anni, essere avventurosi, provare cose nuove, essere aperti alla cultura dell’internazionalità.

PERCHE’ PARTIRE?

Le opportunità che si aprono a coloro che arrivano in quinta superiore con una conoscenza a livello C1 dell’inglese, e per ottenere ciò hanno frequentato un trimestre o anno accademico all’estero, sono veramente notevoli, eccoti 5 motivi per pensarci:

  1. Puoi accedere con facilità ai programmi universitari di scambio Erasmus che prevedono la frequenza di un semestre o anno accademico presso un’università straniera: la conoscenza linguistica è infatti uno dei requisiti fondamentali.
  2. Puoi frequentare facoltà italiane che svolgono programmi in lingua inglese. Ti verranno infatti riconosciuti crediti universitari per i corsi di lingua straniera, per i quali non dovrai più sostenere l’esame se si presenti un certificato Cambridge FCE o Toefl, facilmente conseguibile per chi ha studiato un anno all’estero.
  3. Puoi iscriverti presso facoltà straniere: con l’inglese si può tranquillamente studiare non solo in Inghilterra e Irlanda o a Malta, ma anche in Danimarca e in tutti i paesi Scandinavi dove le lezioni sono quasi tutte ormai in lingua inglese ed offrono numerose facoltà e specializzazioni innovative che in Italia ancora non ci sono, senza contare poi l’opzione di andare oltre-oceano in Canada o in Australia, dove i costi universitari non sono così alti come negli Stati Uniti, ma ci sono percorsi di studio dinamici, moderni, legati alla pratica e con sicuro sbocco nel mondo del lavoro.
  4. Hai una carta importante da giocare se preferisci iniziare a lavorare subito dopo la maturità: l’anno all’estero ti ha reso bilingue. Si tratta di un vantaggio competitivo notevole soprattutto in Italia dove solo il 10% dei giovani dichiara di avere un livello “avanzato” di conoscenza della lingua inglese che permette di “lavorare in lingua straniera”.
  5. Il bilinguismo: un miraggio che può diventare realtà anche per chi non ha genitori madrelingua straniera!

Ti attirano queste possibilità? Inizia subito questo percorso formativo.

Ci sono tanti programmi adatti alle diverse età che puoi scegliere per arricchire il tuo percorso scolastico o per cambiare aria per un po’: soggiorni studio estivi, summer camps con ragazzi stranieri,programmi di studio e lavoro all’estero….ma il più efficace è sicuramente frequentare un anno scolastico all’estero.

 

                         

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes